Come fare la sangria a casa

come si fa la sangria
come si fa la sangria
Come fare la sangria a casa etta con pomodori pelati e 2 spicchi d’aglio, che prevede, a fine cottura, una bella spolverata di prezzemolo tritato. Ingredienti per 4 persone – 4 trote di 200.&#

Come fare la sangria, ricetta originale spagnola da fare in casa, con ingredienti necessari e procedimento di preparazione, da servire come aperitivo o drink a temperatura fresca.

Ricetta originale sangria

Le origini della sangria sono rigorosamente spagnole e, per le sue particolari caratteristiche dovute al contenuto di vari tipi di frutta fresca, è molto apprezzata anche da chi non è appassionato di vino, in quanto possiede un sapore estremamente gradevole per il palato, con proprietà dissetanti e rinfrescanti.

Per prepararla occorre scegliere un vino rosso di buona qualità, da versare in un recipiente grande a sufficienza, in grado di contenere anche tutti gli altri ingredienti.

Preparare frutta a volontà, più tipi si inseriscono meglio è, tra cui arance, limoni, pesche, pere, albicocche, banane e melograno, deve essere tutto perfettamente maturo ma non troppo.

Dopo un accurato lavaggio, tagliare a piccoli pezzi la frutta e aggiungere il tutto al recipiente contenente il vino, insieme a zucchero, chiodi di garofano, 2 o 3 stecche di cannella e una di vaniglia, mescolare il tutto e mettere in frigo per qualche ora, avendo cura di chiudere il ermeticamente il recipiente con una pellicola trasparente, in modo da non far disperdere gli aromi contenuti.

Prima di servire la sangria, metterla in una brocca trasparente con un mestolo da brodo per pescare liquido e frutta a seconda delle preferenze personali.

Trota al pomodoro in padella ate facendo cuocere il pesce in forno per poi servirlo cosparso con una gustosa salsa a base di erbe aromatiche. Ingredienti per 4 persone – 4 filetti...

Come fare la sangria, ricetta originale spagnola da fare in casa, con ingredienti necessari e procedimento di preparazione, da servire come aperitivo o drink a temperatura fresca.

Ricetta originale sangria

Le origini della sangria sono rigorosamente spagnole e, per le sue particolari caratteristiche dovute al contenuto di vari tipi di frutta fresca, è molto apprezzata anche da chi non è appassionato di vino, in quanto possiede un sapore estremamente gradevole per il palato, con proprietà dissetanti e rinfrescanti.

Per prepararla occorre scegliere un vino rosso di buona qualità, da versare in un recipiente grande a sufficienza, in grado di contenere anche tutti gli altri ingredienti.

Preparare frutta a volontà, più tipi si inseriscono meglio è, tra cui arance, limoni, pesche, pere, albicocche, banane e melograno, deve essere tutto perfettamente maturo ma non troppo.

Dopo un accurato lavaggio, tagliare a piccoli pezzi la frutta e aggiungere il tutto al recipiente contenente il vino, insieme a zucchero, chiodi di garofano, 2 o 3 stecche di cannella e una di vaniglia, mescolare il tutto e mettere in frigo per qualche ora, avendo cura di chiudere il ermeticamente il recipiente con una pellicola trasparente, in modo da non far disperdere gli aromi contenuti.

Prima di servire la sangria, metterla in una brocca trasparente con un mestolo da brodo per pescare liquido e frutta a seconda delle preferenze personali.