Eilat (Israele): cosa vedere nella località balneare

Kings city eilat - Israele
Kings city eilat - Israele
Eilat (Israele): cosa vedere nella località balneare ncipali luoghi di interesse presenti in questa rinomata località balneare di Israele bagnata dal Mar Rosso. Informazioni turistiche Situata sul Golfo di Aqaba, fra la città di Aq

Cosa vedere a Eilat, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse presenti in questa rinomata località balneare di Israele bagnata dal Mar Rosso.

Informazioni turistiche

Situata sul Golfo di Aqaba, fra la città di Aqaba in Giordania, posta a est, e la località di Taba in Egitto, posta a ovest, Eilat è una località balneare fondata nel 1950.

Lungo il litorale, che si estende per circa cinque chilometri fino al confine egiziano, si trovano alberghi di lusso e spiagge, che consentono di accedere ai bellissimi fondali tipici del Mar Rosso.

Nell’entroterra si estendono il deserto, custode di vicende bibliche, le montagne e le belle riserve naturali.

Presso l’Osservatorio Subacqueo è possibile scoprire l’affascinate vita marina che si svolge nei fondali del Mar Rosso.

Dolphin Reef è la barriera corallina dei delfini, caratterizzata dalla presenza di magnifici esemplari relativi a questa specie marina.

Cosa vedere

Kings City, in italiano Città dei Re, è un parco utile per scoprire come si viveva ai tempi della Bibbia.

Il Parco Nazionale di Timna, situato a circa 25 km da Eilat ai margini delle Valle dell’Arava, è immerso nell’affascinante paesaggio desertico e comprende gli antichi resti di una grande miniera di rame, risalente al quinto millennio a.C, che costituisce una preziosa testimonianza di questo antichissimo centro minerario.

Tramite un percorso, per compiere il quale occorre circa un’ora di tempo, è possibile visitare le antiche gallerie e gli antichi pozzi scavati nella roccia.

Molto spettacolari sono le imponenti formazioni rocciose, dette “Pilastri di re Salomone” e alte 50 metri, prodotte dall’erosione del vento e dalle infiltrazioni di acqua.

Nel parco si trovano vari reperti archeologici, fra cui un tempio dedicato alla dea egiziana Hathor, protettrice delle miniere.

Eilat (Israele): cosa vedere nella località balneare ni tipo, itinerario attraverso quartieri e luoghi di interesse, comprendenti la città bianca, gli edifici bauhaus e la visita dell’antica Jaffa. Informazioni turistiche Tel

Cosa vedere a Eilat, itinerario comprendente i principali luoghi di interesse presenti in questa rinomata località balneare di Israele bagnata dal Mar Rosso.

Informazioni turistiche

Situata sul Golfo di Aqaba, fra la città di Aqaba in Giordania, posta a est, e la località di Taba in Egitto, posta a ovest, Eilat è una località balneare fondata nel 1950.

Lungo il litorale, che si estende per circa cinque chilometri fino al confine egiziano, si trovano alberghi di lusso e spiagge, che consentono di accedere ai bellissimi fondali tipici del Mar Rosso.

Nell’entroterra si estendono il deserto, custode di vicende bibliche, le montagne e le belle riserve naturali.

Presso l’Osservatorio Subacqueo è possibile scoprire l’affascinate vita marina che si svolge nei fondali del Mar Rosso.

Dolphin Reef è la barriera corallina dei delfini, caratterizzata dalla presenza di magnifici esemplari relativi a questa specie marina.

Cosa vedere

Kings City, in italiano Città dei Re, è un parco utile per scoprire come si viveva ai tempi della Bibbia.

Il Parco Nazionale di Timna, situato a circa 25 km da Eilat ai margini delle Valle dell’Arava, è immerso nell’affascinante paesaggio desertico e comprende gli antichi resti di una grande miniera di rame, risalente al quinto millennio a.C, che costituisce una preziosa testimonianza di questo antichissimo centro minerario.

Tramite un percorso, per compiere il quale occorre circa un’ora di tempo, è possibile visitare le antiche gallerie e gli antichi pozzi scavati nella roccia.

Molto spettacolari sono le imponenti formazioni rocciose, dette “Pilastri di re Salomone” e alte 50 metri, prodotte dall’erosione del vento e dalle infiltrazioni di acqua.

Nel parco si trovano vari reperti archeologici, fra cui un tempio dedicato alla dea egiziana Hathor, protettrice delle miniere.