Formentera (Spagna): cosa vedere nell’isola delle Baleari

Formentera, isole Baleari
Formentera, isole Baleari
Formentera (Spagna): cosa vedere nell’isola delle Baleari ndente i principali luoghi di interesse, tra cui Lago Martianez, parco acquatico, giardino botanico e centro storico. Informazioni turistiche Puerto de la Cruz si trova sulla costa

Cosa vedere a Formentera, isola delle Baleari situata nel Mar Mediterraneo di fronte al litorale orientale della penisola Iberica, un luogo incantevole per le vacanze.

Informazioni turistiche

Il punto più vicino sulla terraferma è distante circa 65 Km. dall’isola e corrisponde alla località di Denia, della provincia di Alicante.

Formentera è collegata ad Ibiza da traghetti ed aliscafi, che offrono questo servizio giornalmente, poichè per raggiungere l’isola via aerea occorre prima passare dalla vicina e più grande Ibiza.

Pur essendo molto vicina a Ibiza, l’isola di Formentera è caratterizzata da una differente organizzazione turistica, che vede l’attenzione puntata più sulle spiagge e il mare, anziche sul divertimento notturno.

Il territorio di Formentera è in prevalenza pianeggiante, l’altitudine massima è raggiunta dall’Altopiano della Mola (circa 190 metri s.l.m.), situato nella parte sud-orientale dell’isola.

Sono presenti gradevoli calette circondate dal verde, dove sabbia e scoglio si alternano, svelando un fondale dai colori unici che fanno ricordare quelli caraibici.

L’aspetto naturalistico è stato preservato nel tempo, grazie a un’espansione urbanistica limitata volta a non alterare il paesaggio.

Risalendo l’altopiano, ricoperto di vegetazione spontanea, il meraviglioso panorama regala una veduta su gran parte dell’isola e sul mare limpido circostante.

Per spostarsi a Formentera è possibile servirsi dei puntuali bus oppure noleggiare un’automobile o uno scooter.

Per dormire, l’offerta è composta soprattutto da mini hotel e appartamenti in affitto, in alternativa ci sono hotel a 4 stelle, ma per questi il prezzo sale parecchio.

Spiagge

Fra le spiagge si ricordano, la spiaggia di Ses Illetes, una striscia di sabbia con il mare da entrambi i lati, la spiaggia di Llevant, la lunga spiaggia Migjorn, la spiaggia Cala Sahona, famosa per i chioschi e per l’aperitivo in spiaggia prima del tramonto.

Gli amanti delle immersioni subacquee potranno andare a vedere i fondali e alcune pareti verticali molto ricche di flora e fauna marina di ogni tipologia, oltre esplorare antichi relitti di imbarcazioni.

Cosa vedere

Sull’altopiano si trova il paesino di Pilar de La Mola, sorto intorno alla chiesa risalente al 1784, conosciuto per il suo caratteristico mercato artigianale, che si svolge in genere due volte la settimana.

Nelle vicinanze, posto su una scogliera alta circa 120 metri, si erge il Faro di La Mola, un luogo magico e contemplativo.

Alla Mola si trova anche il Vecchio Mulino, Molì Vell, testimonianza del passato dell’isola, poiché il grano rappresentava una risorsa fondamentale per la sua economia, come lo è oggi il turismo, grazie alle numerose e belle spiagge di sabbia, bagnate da acque cristalline.

Per il divertimento notturno non mancano alcune discoteche per distrarsi la sera, ma gli appassionati della musica di tendenza potranno approfittare dei frequenti collegamenti via mare con Ibiza per raggiungere i locali più blasonati delle Baleari.

Puerto de la Cruz (Tenerife): cosa vedere onale e la più orientale delle sette isole facenti parte dell’arcipelago delle Canarie, caratteristiche del clima e come arrivare. Informazioni turistiche L’isola si t

Cosa vedere a Formentera, isola delle Baleari situata nel Mar Mediterraneo di fronte al litorale orientale della penisola Iberica, un luogo incantevole per le vacanze.

Informazioni turistiche

Il punto più vicino sulla terraferma è distante circa 65 Km. dall’isola e corrisponde alla località di Denia, della provincia di Alicante.

Formentera è collegata ad Ibiza da traghetti ed aliscafi, che offrono questo servizio giornalmente, poichè per raggiungere l’isola via aerea occorre prima passare dalla vicina e più grande Ibiza.

Pur essendo molto vicina a Ibiza, l’isola di Formentera è caratterizzata da una differente organizzazione turistica, che vede l’attenzione puntata più sulle spiagge e il mare, anziche sul divertimento notturno.

Il territorio di Formentera è in prevalenza pianeggiante, l’altitudine massima è raggiunta dall’Altopiano della Mola (circa 190 metri s.l.m.), situato nella parte sud-orientale dell’isola.

Sono presenti gradevoli calette circondate dal verde, dove sabbia e scoglio si alternano, svelando un fondale dai colori unici che fanno ricordare quelli caraibici.

L’aspetto naturalistico è stato preservato nel tempo, grazie a un’espansione urbanistica limitata volta a non alterare il paesaggio.

Risalendo l’altopiano, ricoperto di vegetazione spontanea, il meraviglioso panorama regala una veduta su gran parte dell’isola e sul mare limpido circostante.

Per spostarsi a Formentera è possibile servirsi dei puntuali bus oppure noleggiare un’automobile o uno scooter.

Per dormire, l’offerta è composta soprattutto da mini hotel e appartamenti in affitto, in alternativa ci sono hotel a 4 stelle, ma per questi il prezzo sale parecchio.

Spiagge

Fra le spiagge si ricordano, la spiaggia di Ses Illetes, una striscia di sabbia con il mare da entrambi i lati, la spiaggia di Llevant, la lunga spiaggia Migjorn, la spiaggia Cala Sahona, famosa per i chioschi e per l’aperitivo in spiaggia prima del tramonto.

Gli amanti delle immersioni subacquee potranno andare a vedere i fondali e alcune pareti verticali molto ricche di flora e fauna marina di ogni tipologia, oltre esplorare antichi relitti di imbarcazioni.

Cosa vedere

Sull’altopiano si trova il paesino di Pilar de La Mola, sorto intorno alla chiesa risalente al 1784, conosciuto per il suo caratteristico mercato artigianale, che si svolge in genere due volte la settimana.

Nelle vicinanze, posto su una scogliera alta circa 120 metri, si erge il Faro di La Mola, un luogo magico e contemplativo.

Alla Mola si trova anche il Vecchio Mulino, Molì Vell, testimonianza del passato dell’isola, poiché il grano rappresentava una risorsa fondamentale per la sua economia, come lo è oggi il turismo, grazie alle numerose e belle spiagge di sabbia, bagnate da acque cristalline.

Per il divertimento notturno non mancano alcune discoteche per distrarsi la sera, ma gli appassionati della musica di tendenza potranno approfittare dei frequenti collegamenti via mare con Ibiza per raggiungere i locali più blasonati delle Baleari.